Stampa
Scritto da Gerardo Capaldo   
Giovedì 25 Marzo 2010 23:19

MANIPOLAZIONE FASCIALE

Parte teorica seconda edizione

Di Luigi Stecco e Antonio Stecco

Ed.Piccin € 80

Sconto per FisiOnLine 15%

 

stecco_teorica

Chi segue l'evoluzione della Fisioterapia da un po' di anni avverte un fremito intellettuale che, forse, solo le scienze relativamente giovani possono dare. E' la ricerca e la costruzione dei pilastri, teorici e metodologici, che servono a caratterizzare una Scienza, distinguendola da altre pur affini.

La Scienza Fisioterapica ha da tempo intrapreso questo percorso con la costruzione di un complesso organico di conoscenze, ottenuto con un processo sistematico di acquisizione delle stesse allo scopo di giungere ad una descrizione precisa della realtà  e delle leggi in base alle quali avvengono i fenomeni.

In questo senso il lavoro iniziato trent'anni fa da Luigi Stecco, fisioterapista evidentemente dotato di una sana curiosità  scientifica, può essere considerato fondamentale per tutti coloro che dell'anatomia e fisiologia umana ne fanno una professione.

Nella Biblioteca di FisiOnLine (sez. Anatomia, Biomeccanica, Fisiologia) trovate un articolo dove l'autore, in tempi non recenti, esplicava già  i concetti che sviluppati nel tempo hanno portato all'attuale sviluppo della teoria neuroconnettivale.

Di Luigi Stecco, in collaborazione con il figlio Antonio, è stata appena pubblicata la seconda edizione del volume dedicato ai fondamenti teorici della Manipolazione Fasciale:   valutiamo il testo.

Il volume si presenta con una solida rilegatura e copertina rigida. 251 pagine, ottima carta e stampa accurata. Riccamente illustrato con tabelle, disegni ma soprattutto splendide fotografie di preparati anatomici, umani e animali, che danno risalto alle strutture fasciali. Questo connettivo, spesso trascurato dai piani di studio che dell'apparato locomotore si concentrano soprattutto sulla triade muscolo-scheletrico-articolare, negli ultimi anni ha rivelato la sua importanza nell'organizzazione motoria.

Gli Autori ci spiegano dunque l'anatomia e la fisiologia dell'unità  mio fasciale e con puntigliosa precisione ne descrivono le caratteristiche e la fisiologia motoria a livello degli arti e del tronco.

In quest'opera il fisioterapista e lo studente possono ritrovare e confermare concetti espressi da altri Autori, come Lewitt o riconoscere il concetto di spiralità  espresso da Kabat e Monari, mentre il medico agopuntore trova una base teorica "occidentale" al lavoro sui meridiani, avendo la sensazione di una possibile "quadratura del cerchio".

Un testo di base, quindi, che non può mancare nella biblioteca privata  del fisioterapista interessato allo studio della Scienza Fisioterapica e alla cura del movimento. L'opera si completa con un secondo volume, dedicato alla parte pratica.

 

Per chi è consigliato:

Fisioterapisti,

Fisioterapisti con specializzazione in Terapia Manuale,

Medici con specifica preparazione in campo riabilitativo

 

Qualità  globale stellastellastellastella
Approfondimento teorico stellastellastellastella
Applicazione pratica stella
Prezzo stellastellastella
Difficoltà
Testo accurato e impegnativo. Necessita di buone conoscenze di base.

Legenda
stellaNon sufficiente
stella
stellaSufficiente
stella
stellastellaBuono
stella
stellastellastellaOttimo

La casa editrice Piccin offre ai lettori di FisiOnLine uno sconto del 15% sull'acquisto di questo testo.
Per usufruirne ed effettuare l'ordine gli interessati devono inviare una mail a clienti@piccinonline.com specificando di aver ricevuto notizia del libro attraverso FisiOnLine.



Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Aprile 2011 17:09